Inps: Oltre 36.500 gli uomini in congedo parentale, +7,1% nel 2014

Roma, 15 dic. (LaPresse) - Gli uomini che hanno usufruito del congedo parentale sono 36.556 nel 2014, con un incremento rispetto all'anno precedente del 7,1%. E' quanto emerge dall'Osservatorio dell'Inps sulle prestazioni a sostegno delle famiglie. L'aumento è del 35,1% rispetto al 2010. Tra operai e apprendisti risultato il maggior numero di beneficiari di sesso maschile, 21.538 pari, ovvero il 22% del totale della qualifica.

Hanno iniziato a beneficiare di indennità di maternità tra i lavoratori dipendenti del settore privato, esclusi i domestici, 216.778 persone, in calo del 2,7% rispetto al 2013, mentre il numero di lavoratrici o lavoratori che sono stati per almeno un giorno in congedo parentale è stato di 283.610, cifra che corrisponde a una limatura di 0,1 punti rispetto al 2013.

PERMESSI.Nel 2014 hanno usufruito di permessi di congedo straordinario per la legge 104 una quota di 408.019 lavoratori dipendenti del settore privato, in aumento del 6,5% rispetto ai 383.140 dell'anno precedente. E' quanto emerge dall'Osservatorio dell'Inps sulle prestazioni a sostegno delle famiglie. La maggior parte di questo tipo di congedi dello scorso anno sono stati i permessi per familiari, pari a 319.807, contro i 46.112 personali e i 42.100 parentali o straordinari.

ASSEGNI NUCLEO FAMILIARE A 1,27 I pensionati che beneficiano dell'assegno al nucleo familiare tra ex lavoratori dipendenti è pari nel 2014 a 1.277.088 persone, con un importo medio annuo dell'assegno di 565 euro. E' quanto emerge dall'Osservatorio dell'Inps sulle prestazioni a sostegno delle famiglie. L'importo medio annuo dell'assegno è del 46% più alto tra le donne, ovvero 709 euro contro i 486 euro per i beneficiari di sesso maschile.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata