Inflazione, consumatori: Spesa di famiglia tipo aumenta di 170 euro annui

Roma, 15 lug. (LaPresse) - Una crescita dell'inflazione dello 0,3% equivale a un incremento dei costi a carico di una famiglia di 3 persone pari a 107 euro annui. Lo rilevano Federconsumatori e Adusbef, commentando il dato sui prezzi al consumo a giugno diffuso dall'Istat. "Seppure in frenata - precisano le associazioni - i prezzi continuano a crescere, in maniera del tutto ingiustificata ed ingiustificabile. Un andamento in piena controtendenza rispetto alla grave crisi della domanda interna che rileviamo da anni: quest'ultima solo nel biennio 2012-2013 ha registrato una diminuzione del -8,1% pari ad oltre 58 miliardi di euro in meno sul mercato". Per Federconsumatori e Adusbef "se il potere di acquisto continua a diminuire (secondo le rilevazioni dell'Osservatorio Nazionale Federconsumatori del -13,4% dal 2008 ad oggi) ed i prezzi continuano, in ogni caso, a crescere è purtroppo inutile sorprendersi di fronte a dati come quelli sulla povertà diffusi ieri dall'Istituto di Statistica".

"La ripresa del potere di acquisto determinata dalla ripresa dell'occupazione è infatti il presupposto necessario alla fuoriuscita dalla crisi ed al rilancio dell'intero sistema economico", dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti, Presidenti di Federconsumatori e Adusbef. "Non è più sostenibile per le famiglie - proseguono - provvedere al mantenimento dei giovani senza lavoro, o di figli e nipoti che hanno perso il lavoro. Il Governo deve dare risposte concrete, restituendo prospettive e futuro alle nuove generazioni". Secondo i rappresentanti dei consumatori "è indispensabile ampliare la platea dei beneficiari del bonus anche a pensionati, incapienti e famiglie numerose". In tal modo, secondo le stime dell'Osservatorio Nazionale Federconsumatori, i benefici sulla della domanda di mercato potrebbero far segnare una risalita vicina al +0,8/+0,9%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata