Industria, Confcommercio: Dato produzione molto negativo e inatteso

Milano, 10 lug. (LaPresse) - "Il calo congiunturale dell'1,2%, il più elevato dalla fine del 2012, è un dato molto negativo e del tutto inatteso". Così l'Ufficio Studi Confcommercio sulle rilevazioni realtive alla produzione industriale a maggio diffuse oggi dall'Istat. "Se si considera che le attività manifatturiere - prosegue l'associazione - cioè l'industria al netto dell'energia e dell'attività estrattiva, mostrano un ridimensionamento più elevato rispetto al dato generale (-1,5% su aprile), si deve concludere che il quadro economico effettivo è meno confortante di quello disegnato dal profilo del clima di fiducia delle famiglie e delle imprese". "Pertanto, si riducono - conclude l'Ufficio Studi - le possibilità che la chiusura del 2014 rispetti le previsioni del governo di un Pil in crescita dello 0,8%".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata