Ilva, Arcelor Mittal lascia lo stabilimento di Taranto
Ilva, Arcelor Mittal lascia lo stabilimento di Taranto

La multinazionale indiana dell'acciaio comunica la rescissione dell'accordo sull'impianto pugliese. Vertice al Mise con i ministri Patuanelli, Costa e Provenzano

ArcelorMittal abbandona l’ex Ilva di Taranto. La multinazionale dell’acciaio ha comunicato la volontà di rescindere l’accordo, chiuso lo scorso anno, per l’affitto con acquisizione delle attività di Ilva Spa e di alcune controllate. Entro 30 giorni l'azienda tornerà ai commissari straordinari. Alla base dell'addio della multinazionale dell'acciaio sembra esserci l'eliminazione dello scudo penale. "Il disimpegno è una bomba sociale", dichiarano i sindacati Fim-Cisl. "Conte riferisca subito alle Camere", tuona Matteo Salvini


Dopo la decisione della multinazionale il premier, Giuseppe Conte, ha convocato i vertici dell'azienda per mercoledì. "Questa vicenda ha la massima priorità", ha dichiarato il premier dopo il vertice d'urgenza a Palazzo Chigi, dopo le paure dei sindacati sui rischi lavorativi della decisione. Il ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli ha detto che il Governo non consentirà la chiusura e garantirà invece la continuità produttiva.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata