Gsk-Pfizer, joint venture per creare leader mondiale farmaci da banco

Milano, 19 dic. (LaPresse) - GlaxoSmithKline ha raggiunto un accordo con Pfizer sulla base del quale le due farmaceutiche uniranno i rispettivi business dedicati alla salute dei consumatori in una joint venture le cui vendite combinate dovrebbero aggirarsi intorno ai 12,7 miliardi di dollari. Lo si apprende da una nota, nella quale si precisa che nella joint venture Gsk avrà una quota del 68% e Pfizer del 32%. La combinazione, segnala lo stesso comunicato, metterà insieme due portafogli "altamente complementari" di marchi, tra i quali figurano Sensodyne, Voltaren e Panadol sul lato Gsk e Advil, Centrum e Caltrate su quello Pfizer. La joint venture sarà leader globale nei prodotti da banco, con una quota di mercato del 7,3% e posizioni tra la prima e la seconda in tutte le aree geografiche più importanti, comprese Stati Uniti e Cina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata