Grilli: Downgrade Fitch non è sorprendente, Italia saprà reagire

Cernobbio (Como), 9 mar. (LaPresse) - "Non fa piacere ricevere giudizi di declassamento, ma credo che non possa essere presa come una notizia sorprendente in un momento in cui le economie europee nel 2012 e anche all'inizio del 2013 sono in una fase di debolezza e l'Italia è anch'essa in una fase debole e con una situazione di incertezza politica". Lo ha detto da Cernobbio, dove partecipa al forum Ambrosetti, ai microfoni di SkyTg24, il ministro dell'Economia Vittorio Grilli, riferendosi al downgrade da 'A-' a 'BBB+', stabilito dall'agenzia di rating Fitch.

"La combinazione delle due cose", ha aggiunto, riferendosi a debolezza economica e incertezza politica, "penso che sia l'essenza del giudizio di Fitch. Penso però che l'Italia - ha sottolineato - saprà dare a breve le risposte giuste per dare chiarezza di governo al nostro Paese, che è poi quello che sia Fitch che i mercati si aspettano, perché in situazioni economiche delicate e complesse ci vuole capacità di guida per condurre il Paese al di fuori dei pericoli".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata