Grecia, Ue in disaccordo con Fmi: Gestione crisi ha evitato contagio

Bruxelles (Belgio), 6 giu. (LaPresse/AP) - La Commissione Ue "è in disaccordo" con il rapporto ufficiale del Fmi che ha fatto autocritica sulla gestione della crisi greca. Il portavoce del commissario Ue agli Affari economici e monetari Olli Rehn, Simon O'Connor, ha dichiarato che quando le finanze della Grecia hanno mostrato di essere non sostenibili nel 2010 l'Ue si muoveva ancora in territori inesplorati. Secondo il portavoce di Rehn l'immediata ristrutturazione del debito pubblico greco, come suggerisce ora il Fmi, avrebbe potuto condurre a "conseguenze devastanti" perché l'eurozona non era ancora dotata di un adeguato firewall per evitare un eventuale contagio. Ieri il Fmi ha invece riconosciuto di aver commesso errori con la Grecia, che hanno pesato fortemente sull'economia del Paese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata