Grecia, Iif: Colloqui sospesi per riflettere, sinora no soluzione

Atene (Grecia), 13 gen. (LaPresse/AP) - L'Istituto finanziario internazionale (Iif) ha fatto sapere che i colloqui con la Grecia, a proposito del bond swap legato al piano di salvataggio del Paese, sono "sospesi per riflettere" perché sinora non hanno prodotto una "risposta costruttiva consolidata". La nota dell'Iif arriva nel secondo giorno in cui il suo direttore Charles Dallara e il funzionario Jean Lemierre hanno incontrato il primo ministro greco Lucas Papademos e il ministro delle Finanze Evangelos Venizelos.

"Sfortunatamente, nonostante gli sforzi della leadership greca, la proposta per una riduzione nominale di un 50% senza precedenti sui bond greci nelle mani degli investitori privati e per una riduzione fino a 100 miliardi di euro di debito, non ha prodotto una consolidata risposta costruttiva di tutte le parti, coerente con lo scambio volontario di debito greco sovrano", si legge nella nota dell'Iif. "Secondo queste circostanze, le discussioni con la Grecia e con i suoi referenti ufficiali sono sospese per riflettere sui benefici di un approccio volontario", continua.

"Comunque, speriamo fortemente - prosegue la nota - che la Grecia con il sostegno della zona euro sarà nella posizione di re-impegnarsi in modo costruttivo con il settore privato, con l'obiettivo di concludere un accordo accettabile da tutte le parti". In precedenza, un alto ufficiale del governo greco aveva detto che i colloqui riprenderenno la prossima settimana, probabilmente mercoledì. Un'altra persona vicina ai colloqui li ha definiti "molto, molto tesi". Entrambi hanno parlato con la condizione dell'anonimato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata