Grecia, governo annuncia una nuova tassa sugli immobili

Atene (Grecia), 11 set. (LaPresse/AP) - Il governo greco imporrà una nuova tassa sugli immobili, che andrà ad aggiungersi alle altre misure d'austerità già decise dall'esecutivo. Il ministro delle Finanze di Atene Evangelos Venizelos ha detto che la tassa sarà applicata nel corso dei prossimi due anni e costerà ai cittadini una media di 4 euro a metro quadrato. Parlando dalla città settentrionale di Salonicco, dopo un consiglio dei ministri durato tre ore, Venizelos ha precisato che la nuova tassa permetterà di raccogliere oltre 2 miliardi di euro, circa l'1% del prodotto interno lordo.

Per cercare di arginare la rabbia popolare il governo ha poi deciso di tagliare una mensilità dello stipendio dei politici eletti localmente e a livello nazionale. "La tassa e le riforme - ha detto Venizelos - sono sufficienti per farcela, ma ciò dipenderà anche dalla risposta della società greca". Il ministro ha aggiunto che, se tutti i provvedimenti saranno attuati correttamente, la Grecia può aspettarsi nel 2012 un deficit di 17,1 miliardi di euro, circa l'8% del Pil, superiore della previsione precedente che lo fissava al 7,6%. Venizelos ha avvertito inoltre che l'economia si ridurrà a un ritmo più veloce del previsto, con una contrazione nel 2011 del 5,3%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata