Grecia, Banca centrale vede Pil -4,6% nel 2013, peggio di stime troika

Atene (Grecia), 29 mag. (LaPresse/AP) - La disoccupazione e la recessione in Grecia potrebbero essere quest'anno peggiori delle attese. La Banca centrale greca ha reso note le sue previsioni, che vedono un calo del Pil del 4,6% nel 2013, con un tasso di disoccupazione al 28%. I creditori internazionali di Atene della troika (Ue, Bce e Fmi) e il governo greco avevano stimato invece una contrazione dell'economia del 4,2% e un livello di senza lavoro al 26,6%. Il Pil della Grecia si è contratto del 6,4% nel 2012 e del 7,1% nel 2011. "Si stima che l'economia tornerà a tassi di crescita positivi nel 2014, mentre la disoccupazione comincerà a declinare dal 2015", si legge nel rapporto della Banca di Grecia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata