Governo verso taglio stima Pil 2011

Roma, 19 set. (LaPresse) - Una revisione al ribasso per la stima della crescita del Pil nel 2011. Sarebbe questo, secondo quanto si apprende, l'orientamento del Governo che sarà contenuto nella nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (Def). La nuova stima dovrebbe attestarsi su quella indicata dalla Commissione europea (+0,7%), in calo rispetto al +1,1% delle previsioni indicate dall'esecutivo italiano a maggio. La nota di aggiornamento al Def doveva arrivare domani, ma è quasi certo lo slittamento di qualche giorno. Dopo il vaglio del Consiglio dei ministri, il documento approderà in Parlamento.

L'esecutivo sta ragionando anche sulla possibilità di nuovi interventi per la crescita, che dovrebbero attestarsi sugli 8-10 miliardi. Insieme al ministero dell'Economia stanno lavorando a questa ipotesi Confindustria e Abi. Le misure dovrebbero confluire in un decreto da far arrivare in Parlamento a metà ottobre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata