Google indagata per violazione privacy: patteggia multa da 7 milioni

San Francisco (California, Usa), 9 mar. (LaPresse/AP) - Google pagherà sette milioni di dollari nell'ambito di un accordo per chiudere un'indagine che la vede accusata in oltre 30 Stati Usa di avere raccolto in tutti gli Stati Uniti informazioni sensibili, come e-mail e password. Lo rende noto una fonte vicina al caso, che ha richiesto l'anonimato perché l'annuncio dell'accordo è atteso per l'inizio della settimana prossima. Il caso risale al 2010, quando il colosso di Mountain View rivelò che cosiddette Google car, le auto che realizzano il servizio Street View, assorbivano i dati che venivano trasmessi dalle reti wireless non protette da password. Google ha sempre affermato di non avere infranto alcuna legge e si è scusata per l'episodio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata