Germania, salta scudo fiscale per rientro capitali da Svizzera

Berlino, 23 nov. (LaPresse/AP) - Il Bundesrat, la camera alta del Parlamento tedesco, ha bloccato un nuovo accordo con la Svizzera che avrebbe dovuto mettere fine alla lunga disputa sugli evasori fiscali che portano i loro capitali nel Paese elvetico. La Spd e i Verdi hanno votato contro, sostenendo che l'accordo non fosse abbastanza stringente nei confronti degli evasori. L'intesa, che doveva entrare in vigore dal primo gennaio, prevedeva uno scudo fiscale grazie al quale gli evasori tedeschi potevano riportare i propri soldi in Germania pagando una imposta tra il 21% e il 41%. L'accordo dava alle autorità tedesche anche maggiori poteri di indagine sui conti correnti dei propri cittadini in Svizzera.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata