Germania, istituti statistici tagliano Pil 2012-2013, pesa crisi euro

Berlino (Germania), 11 ott. (LaPresse) - La crisi dell'euro "sta mettendo a dura prova" l'economia tedesca. Lo sostiene un report dei maggiori istituti di ricerca economica della Germania, che hanno rivisto al ribasso le previsioni di crescita per il 2012 al +0,8% dal +0,9% stimato in precedenza e hanno dimezzato le stime sull'aumento del Pil dell'anno prossimo al +1%. Secondo gli istituti statistici la situazione del mercato del lavoro si potrebbe deteriorare ulteriormente, con il numero di disoccupati che dovrebbe salire leggermente a 2,9 milioni nel 2013. Il bilancio dello Stato tedesco sarà quasi equilibrato sia quest'anno sia nel 2013. Gli istituti sono inoltre critici sul programma della Bce di acquisto dei titoli di Stato dei Paesi in crisi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata