G20, intesa per promuovere crescita globale 'inclusiva'
Si chiude il vertice tra i grandi della Terra ad Hangzhou in Cina

I leader del G20 hanno concordato un lavoro "coordinato" per promuovere una crescita "bilanciata e inclusiva" a livello globale. Sono queste le conclusioni del vertice dei grandi ad Hangzhou, illustrate ai giornalisti dal padrone di casa, il presidente cinese Xi Jinping. Il G20 si impegna inoltre a respingere il protezionismo. "C'è accordo, per affrontare i rischi e le sfide dell'economia mondiale, il mantenimento di un ambiente internazionale pacifico e stabile è cruciale" ha detto Xi. "I Paesi del G20 devono aiutarsi a vicenda e coordinare più da vicino le politiche macroeconomiche, utilizzando strumenti politici efficaci, come ad esempio le riforme fiscali, monetarie e strutturali". Il leader cinese ha poi ribadito che la Cina "sosterrà il commercio multilaterale, opponendosi al protezionismo per liberare il potenziale di crescita del commercio mondiale e fermare il declino nel commercio globale".

A margine del summit tra i grandi della terra anche incontri bilaterali e prove di dialogo su temi spinosi quali la guerra all'Isis. Il presidente americano Barack Obama e quello russo Vladimir Putin hanno esortato le rispettive delegazioni a continuare i negoziati per trovare un accordo sul cessate il fuoco in Siria che permetta di aumentare l'invio di aiuti umanitari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata