Fs: Risultato netto semestre a 285 mln, cresce del 2.5% sul 2013

Milano, 9 ott. (LaPresse) - Il Consiglio di amministrazione di Ferrovie dello Stato Italiane SpA ha approvato la Relazione finanziaria semestrale della capogruppo e consolidata di Gruppo al 30 giugno 2014, elaborata secondo i principi contabili internazionali IAS/IFRS. Nel corso del primo semestre 2014 il Gruppo FS Italiane ha proseguito la propria attività in pieno allineamento con gli obiettivi. I dati del periodo, confrontati con quelli analoghi del primo semestre 2013, confermano l'andamento positivo della gestione registrato negli ultimi anni.

In particolare: il Margine operativo lordo (EBITDA) si attesta a 1.027 milioni di euro e cresce di 77 milioni (+8,1%). Tale risultato deriva, tra l'altro, dall'aumento dei ricavi operativi pari a 44 milioni (+1,1%), trainato dalla crescita dei ricavi da servizi di trasporto che vedono la positiva performance dei prodotti a marchio "Freccia" (+ 58 milioni di euro), cui va ad aggiungersi il decremento registrato dai costi operativi pari a 33 milioni, anch'essi in calo di circa l'1% rispetto al corrispondente semestre precedente.

Nel confronto con i dati dello stesso periodo 2013 continuano inoltre a crescere, con andamento pressoché costante, anche gli altri risultati intermedi di periodo: il risultato operativo (EBIT), pari a 438 milioni di euro, si incrementa infatti di 52 milioni (+13,5%), nonostante l'aumento degli ammortamenti (+8 milioni ), delle svalutazioni e perdite di valore (+4 milioni ), e degli accantonamenti (+13 milioni ), mentre il risultato prima delle imposte aumenta, rispetto all'analogo dato 2013, di 5 milioni (+1,5%).

Il risultato netto di periodo, pur scontando il peggioramento del saldo proventi e oneri finanziari di 47 milioni, in parte connesso agli interessi verso i sottoscrittori dei prestiti obbligazionari quotati emessi da FS SpA nel luglio e nel dicembre 2013, si attesta in questo primo semestre dell'anno a un valore di 285 milioni con una crescita del 2,5% rispetto al 30 giugno 2013.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata