Frena la crescita. L'Ocse rivede al ribasso il Pil italiano 2018: +1,2%

Motivazione: "Incertezza sulle scelte politiche". Invariata la previsione per il 2019: +1,1%

L'Ocse ha rivisto al ribasso la crescita del Pil italiano nel 2018, a +1,2% dal +1,4% previsto a maggio. É quanto si legge nelle previsioni intermedie dell'organismo per lo sviluppo e la cooperazione economica. Per il 2019 la crescita dovrebbe restare invariata all'1,1%.

"Una crescita più moderata è probabile in Italia, per incertezze sulle scelte politiche, più alti tassi di interesse e più lenta creazione di posti di lavoro che frenano la spesa delle famiglie". È quanto si legge nelle previsioni intermedie dell'Ocse. Nell'area euro "preoccupazioni persistono sulla stabilità fiscale e finanziaria a causa dell'incertezza sulle scelte politiche, tra cui quelle dell'Italia e sul futuro accordo tra il ", prosegue l'organismo per lo sviluppo e la cooperazione economica.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata