Fonsai, domani cda su presunte gravi irregolarità contestate da Isvap

Milano, 18 giu. (LaPresse) - Fonsai ha convocato per domani una riunione del cda "per valutare le contestazioni notificate" dall'Isvap lo scorso 15 giugno su presunte "gravi irregolarità" sulle operazioni condotte dalla compagnia assicurativa con parti correlate. E' quanto si legge in una nota di Fonsai, che sottolinea che l'Autorità "ha assegnato alla società il termine di quindici giorni per far cessare definitivamente le irregolarità riscontrate e rimuoverne gli effetti" o procederà alla nomina di "un commissario per provvedere ai medesimi adempimenti".

Le contestazioni mosse dall'Isvap sono attualmente in corso di più approfondita disamina da parte della società e dei suoi advisor legali. Le operazione con parti correlate finite sotto il faro Isvap riguardano in particolare alcune operazioni immobiliari con Imco e sue controllate riconducibili alla famiglia Ligresti, sull'operazione di acquisto di Atahotels realizzatasi nel 2009, nonché sui compensi corrisposti a diverso titolo ad alcuni esponenti della famiglia Ligresti, direttamente (per consulenze immobiliari prestate al gruppo Fonsai o come compensi per la carica di amministratori) o a favore di società loro riconducibili (in relazione ad operazioni di sponsorizzazione), nel corso dei passati esercizi. Si tratta, spiega la nota, di contestazioni "per lo più coincidenti con i rilievi ispettivi sollevati ad esito del procedimento avviato in data 4 ottobre 2010 e con le operazioni che hanno formato oggetto della richiamata denuncia al collegio sindacale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata