Fmi: Sostegno fiscale in Ue resta vitale come a inizio pandemia

Milano, 13 lug. (LaPresse) - In Europa "le politiche, in particolari quelle fiscali nazionali, devono iniziare ad essere ripensate in ottica di una crisi più lunga". Così in una nota l'economista del Fondo monetario internazionale Poul Thomsen. "Mesi dopo" l'inizio della pandemia "il sostegno fiscale rimane vitale quanto all'inizio", sottolinea l'economista. "Ora - aggiunge - è il momento, quindi, di pensare al futuro e ripensare al modo migliore di utilizzare uno spazio fiscale limitato senza gravare indebitamente sui futuri contribuenti. Più lungo è il crollo, maggiore sarà la necessità di indirizzare con attenzione il sostegno a imprese e famiglie nei paesi ad alto debito".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata