Fmi, Georgieva: Nessuno immune da crisi clima, serve 'carbon tax'

Milano, 8 ott. (LaPresse) - La questione climatica "è una crisi da cui nessuno è immune e ognuno ha la responsabilità di agire. Una delle nostre priorità all'Fmi è di assistere i Paesi che riducono le emissioni di carbonio e diventano più resistenti al clima". Lo afferma il nuovo direttore generale del Fondo monetario internazionale, Kristalina Georgieva. "Con l'attuale prezzo medio del carbone di 2 dollari per tonnellata, la maggior parte delle persone e la maggior parte delle aziende hanno pochi incentivi finanziari per effettuare questa transizione", spiega Georgieva, che parla dell'ipotesi 'carbon tax'. "Limitare il riscaldamento globale a un livello sicuro richiede un prezzo del carbonio significativamente più alto. Alcuni Paesi hanno adottato una strategia semplice: tassare il carbonio", aggiunge la nuova capa dell'Fmi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata