Fitch taglia rating 8 banche medie italiane, tra cui Bpm e Bper

Londra (Regno Unito), 25 nov. (LaPresse) - Fitch ha declassato il rating di otto banche italiane di medie dimensioni, tra cui le quotate sul Ftse Mib di Milano, Bpm e Bper. L'outlook è negativo per tutti gli istituti. Ecco l'elenco delle banche delassate: Banca Popolare di Sondrio (ad 'A-' da 'A'), Credito Emiliano (a 'BBB' da 'A-'), Banca Popolare dell'Emilia Romagna (a 'BBB' da 'A-'), Banca Popolare di Milano (a 'BBB' da 'A-'), Credito Valtellinese (a 'BBB' da 'BBB+'), Veneto Banca (a 'BBB' da 'BBB+'), Banca Popolare di Vicenza (a 'BBB' da 'BBB+') e Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio (a 'BB+' da 'BBB'). Secondo quanto si legge in una nota di Fitch, le banche di media dimensione devono operare in una contesto mutato in cui la redditività operativa si è ridotta è i costi di raccolta sono aumentati. L'agenzia di rating ha anche tagliato il giudizio sull'autosufficienza degli otto istituti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata