Fisco, Sangalli: Pressione da record, incompatibile con crescita

Roma, 5 nov. (LaPresse) - "Abbiamo oggi una pressione fiscale da record mondiale, incompatibile con qualsiasi prospettiva di crescita e di sviluppo". Lo ha ribadito il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli, intervenendo al Forum dei Giovani imprenditori di Confcommercio al Maxxi di Roma. Sangalli ha sottolineato che quello attuale "non è il momentio migliore per aprire imprese" e dal governo "occorre oggi una poderosa operazione di sottrazione per meno tasse e meno spesa pubblica: bisogna liberare risorse, energie". "La riduzione della pressione fiscale - ha proseguito il numero uno di Confcommercio - deve essere scittta a caratteri cubitali nell'agenda del governo se si vuole ritornare a crescere e non si vuole correre il rischio di ricadute pericolose". Sangalli ha concluso precisando che "mi hanno fatto piacere alcune prese di posizione" di parlamentari ed esponenti dell'esecutivo su Irap e Iva, ma "siccome siamo già rimasti scottati altre volte, un minimo di prudenza ci vuole sempre e ripetiamo che bisogna disinnescare immediatamente le bombe fiscali che sono nella legge di stabilità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata