Fisco, Padoan: Taglieremo le tasse sulla prima casa, l'Ue non potrà dire di no

Roma, 4 set. (LaPresse) - "L'Italia è tra i pochi Paesi dell'eurozona con un deficit sotto il 3% e soprattutto in calo. Sicché nel 2016 anche il debito calerà, nonostante un'inflazione più bassa che però non è colpa del governo. Inoltre, grazie all'accelerazione del Pil le stime contenute nel Def potranno essere migliorate. Perché mai Bruxelles dovrebbe dire no alla cancellazione delle tasse sulla prima casa?". Così il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in un'intervista al Messaggero.

Siamo tra i pochi Paesi dell'eurozona - ha sottolineato Padoan - con deficit sotto il 3% e una dinamica del debito in calo, la strategia di crescita in un contesto di consolidamento dei conti sta dando i suoi frutti. Ci aspettiamo attenzione e rispetto". "Gli 80 euro - ha aggiunto - hanno contribuito non solo ad aumentare il reddito disponibile, ma anche a innescare il circolo virtuoso della fiducia tra i consumatori".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata