Fisco, metà contribuenti con reddito Irpef sotto 15.723 euro

Roma, 22 mar. (LaPresse) - La metà dei contribuenti italiani non supera il reddito di 15.723 euro e il 90% dei soggetti dichiara invece un imponibile complessivo fino a 35.601 euro. Lo rileva il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell'Economia, analizzando le dichiarazioni Irpef relative all'anno d'imposta 2011. Il 5% dei contribuenti con i redditi più alti detiene il 22,9% del reddito totale, ossia una quota maggiore a quella detenuta dal 55% dei contribuenti con i redditi più bassi. I lavoratori autonomi hanno il reddito medio più elevato, pari a 42.280 euro, mentre il reddito medio dichiarato dagli imprenditori è pari a 18.844 euro. Per quanto riguarda le altre categorie, il reddito medio dichiarato dai lavoratori dipendenti è pari a 20.020 euro, quello dei pensionati è di 15.520 euro e, infine, il reddito medio da partecipazione è 16.670 euro. Il confronto con l'anno d'imposta 2010 mostra una crescita dei redditi medi d'impresa (+3,7%), da pensione (+3,6%) e da lavoro autonomo (+2,3%) maggiore del reddito medio complessivo (+2,1%), mentre il reddito medio da lavoro dipendente (+1,1%) e da partecipazione (+1,0%) crescono in misura inferiore.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata