Fisco, in 730 precompilato mutui e polizze vita. Da 2016 anche spese sanitarie

Roma, 31 ott. (LaPresse) - Il nuovo modello 730 precompilato conterrà a partire dal 2015, oltre ai redditi e ai valori catastali, i dati sugli oneri sostenuti dai contribuenti per interessi passivi su mutui, per 3,2 milioni di cittadini, premi per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni, per 4,2 milioni di cittadini, e conti previdenziali, per 600mila cittadini. Lo si legge nelle slide pubblicate sul sito di palazzo Chigi. La novità del 730 precompilato interesserà in totale, nella fase di partenza del sistema, circa 20 milioni di contribuenti italiani. Si tratta, in particolare, dei lavoratori dipendenti, dei pensionati e di una buona parte dei lavoratori titolari di redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente. Dopo la fase sperimentale del prossimo anno, basata sui redditi 2014, nel 2016 arriveranno all'anagrafe tributaria attraverso il precompilato le spese sanitarie, per 11,5 milioni di cittadini, le erogazioni alle onlus, per 560 mila, spese di istruzione, per 850 mila, e altri oneri. Le stime sui contribuenti interessati sono basate sulle dichiarazioni che contengono gli oneri citati.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata