Fisco, entrate -12,5% a giugno su anno. In sei mesi +1,3%

Roma, 12 ago. (LaPresse) - Le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono diminuite di 5,1 miliardi (12,5%) a giugno rispetto allo stesso mese del 2010, ma nei primi sei mesi sono aumentate di 2,3 miliardi (1,3%). È quanto emerge dal supplemento al Bollettino statistico della Banca d'Italia dedicato alla Finanza pubblica. Nei primi sei mesi del 2011 il fabbisogno dello Stato si è attestato a 48,2 miliardi, superiore di 1,6 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2010. È quanto emerge dal supplemento al Bollettino statistico della Banca d'Italia dedicato alla Finanza pubblica. Escludendo le erogazioni in favore della Grecia e la quota di competenza dell'Italia dei prestiti erogati dall'Efsf, il fabbisogno nei primi sei mesi è diminuito di 1,6 miliardi. Il miglioramento sarebbe attribuibile principalmente all'aumento delle entrate fiscali, parzialmente controbilanciato dall'incremento della spesa per interessi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata