Finmeccanica, Fiom Torino: serve confronto in vista piano industriale

Milano, 21 gen. (LaPresse) - La Fiom-Cgil rende noto che oggi, mercoledì 21 gennaio, è stato inviato agli enti locali piemontesi un documento da parte di Fim-Fiom-Uilm nel quale si riproduce la fotografia del quadro occupazionale e produttivo delle aziende Finmeccanica presenti nell'area torinese. Contemporaneamente all'invio del documento è stata fatta una richiesta di incontro al presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, come convenuto il 24 novembre quando vi era stato l'impegno da parte del presidente di istituire un tavolo di confronto tra Regione e sindacati con lo scopo di costruire condizioni e livelli di interlocuzione con il governo e i vertici di Finmeccanica per consentire lo sviluppo e il mantenimento delle eccellenze produttive oggi presenti nel territorio torinese, come rivendicato dalle mobilitazioni messe in campo dai lavoratori nell'ultimo anno.

Federico Bellono e Claudio Gonzato, della Fiom-Cgil di Torino, dichiarano: "Con l'imminente presentazione del piano industriale da parte di Finmeccanica, appare indispensabile che al più presto si apra un tavolo di confronto tra Regione e sindacati che definisca un momento nel quale le parti possano interloquire con i vertici di Fimeccanica e il governo e se necessario modificare le scelte prese, al fine di garantire lo sviluppo futuro di settori industriali strategici quali quello aeronautico, aerospaziale, ferroviario e dell'elettronica per la difesa. Ci aspettiamo che a breve la Regione Piemonte dia seguito agli impegni presi con le organizzazioni sindacali, le Rsu e le lavoratrici e i lavoratori delle aziende coinvolte".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata