Fininvest chiude 2012 in perdita, ma torna cedola per i Berlusconi

Milano, 28 giu. (LaPresse) - Fininvest ha chiuso il 2012 con una perdita netta di 285,2 milioni di euro, dopo svalutazioni e oneri non ricorrenti. Escludendo gli impatti di rettifiche di valore e costi straordinari, la holding della famiglia Berlusconi registra un utile di 59,4 milioni di euro. Nel 2011 Fininvest aveva registrato un utile di 7,5 milioni. Oggi si è tenuta sotto la presidenza di Marina Berlusconi, l'assemblea dei soci. I ricavi consolidati dell'esercizio 2012 del gruppo sono stati pari a 5.154 milioni di euro, in flessione dell'11,3% rispetto ai 5.811,1 milioni del 2011. Va meglio sul lato del debito, che si riduce di circa 200 milioni di euro. La posizione finanziaria netta del gruppo Fininvest al 31 dicembre 2012 presenta un indebitamento di 1.881,3 milioni di Euro rispetto ai 2.077,5 milioni di euro del 31 dicembre 2011, con un avanzo finanziario di 196,2 milioni.

TORNA CEDOLA. Lo scorso 20 marzo Fininvest ha distribuito alle holding a monte di proprietà della famiglia Berlusconi 93,6 milioni di euro di dividendo complessivo, si legge nella nota con i conti. Tuttavia la cedola non arriva dal risultato dello scorso anno ma, spiega la società, da riserve. Negli ultimi tre esercizi Fininvest non aveva distribuito dividendi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata