Fincantieri: primo trimestre si chiude in rosso, fatturato sale a 1,1 miliardi
(Finanza.com) Fincantieri ha chiuso il primo trimestre con un risultato del periodo negativo per 27 milioni di euro (+10 milioni di euro al 31 marzo 2014) mentre il risultato di pertinenza del Gruppo segna un rosso di 6 milioni di euro (+5 milioni nel primo trimestre 2014). Crescita superiore ai 20 punti percentuali per il fatturato, passato da 923 a 1.110 milioni, mentre il livello di nuovi ordini è pari a 85 milioni, dagli 1,7 miliardi del corrispondente periodo del 2014. A fine marzo la posizione finanziaria netta risulta positiva per 81 milioni di euro (da +44 milioni). “I ricavi del Gruppo sono aumentati in maniera rilevante rispetto all'anno scorso, principalmente grazie ai maggiori volumi di attività registrati nel business delle navi da crociera, con 11 unità in costruzione nei nostri cantieri italiani, mentre la marginalità ha risentito principalmente del calo di redditività del segmento offshore, ma anche di navi da crociera attualmente in produzione, per la maggior parte prototipi, che scontano dinamiche di prezzo depresse in quanto acquisite durante la crisi e di una non ancora piena utilizzazione della capacità produttiva del Gruppo in Italia”, ha commentato Giuseppe Bono, Amministratore delegato di Fincantieri. “Inoltre, se pure registriamo un risultato del periodo negativo per effetto di perdite non realizzate su cambi della nostra controllata Vard, il Gruppo ha registrato un cash flow positivo e vi sono le premesse per un significativo aumento del carico di lavoro, soprattutto nei siti italiani del Gruppo, e quindi per una visibilità di lungo periodo sui ricavi”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata