Fiat, stampa: Valuta trasferimento quartier generale in Usa

Torino, 16 mag. (LaPresse) - Spostare il quartier generale di Fiat negli Stati Uniti. Sarebbe questa una delle ipotesi a cui sta lavorando l'amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, secondo quanto riporta il sito di Bloomberg, che cita tre fonti vicine al dossier. Tuttavia, spiegano le stesse fonti, "non è stata ancora presa alcuna decisione definitiva sulla sede e altre opzioni sono in esame". Con Chrysler gli Stati Uniti sono diventati la principale fonte di ricavi e profitto per il gruppo Fiat, con il 75% dell'utile operativo realizzato in Nord America. Quando Marchionne è stato nominato amministratore delegato del Lingotto, nel 2009, il fatturato di Fiat era rappresentato per il 90% dall'Europa. L. Brooks Patterson, presidente del Consiglio della Contea di Oakland, dove si trova Auburn Hills, quartier generale di Chrysler, ha raccontato a Bloomberg di aver cenato con Marchionne a Torino lo scorso anno. "Se il trasferimento della sede si materializzasse - ha spiegato Patterson - credo che sarebbe una buona notizia. Per noi migliorerebbe l'intera immagine di 'Motor City'. Per noi sarebbe un grande colpo, un vero e proprio grande slam".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata