Fiat, S&P mette rating in CreditWatch negativo: pesa mercato Italia

Francoforte (Germania), 6 feb. (LaPresse) - Standard & Poor's ha posto il rating a lungo termine di Fiat 'BB' in CreditWatch con implicazioni negative. Lo comunica l'agenzia di rating in una nota, che sottolinea di non aver deciso di rivedere invece il CreditWatch sul rating a breve termine 'B'. Secondo Standard & Poor's, "c'è una sovraccapacità nel mercato di massa europeo", in particolare in Italia, il secondo mercato più grande in cui opera il Lingotto. L'agenzia ritiene che "la domanda debole per le misure di austerità" avrà ripercussioni negative sulla "performance operativa europea di Fiat, che peggiorerà nel 2012". Inoltre Standard & Poor's vede difficoltà in Brasile, definendolo "il mercato più forte" della casa automobilistica. Secondo l'agenzia di rating nel Paese sudamericano "la crescente concorrenza ha eroso la leadership dell'azienda". Il CreditWatch sarà risolto entro 90 giorni, spiega S&P, "dopo l'analisi dei primi bilanci sottoposti a revisione completa che consolidano Fiat e Chrysler, con un focus particolare sui flussi di cassa e sulla liquidità disponibile". L'agenzia ritiene che l'esito più probabile sia l'abbassamento del rating di un notch a 'BB-'. Tuttavia S&P attende di valutare "i piani operativi per affrontare le sfide chiave di Fiat".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata