Fiat, Marchionne: Meglio una fusione con Chrysler che un'ipo

Kokomo (Indiana, Usa), 28 feb. (LaPresse/AP) - Meglio una fusione che l'Ipo (offerta pubblica iniziale, ndr). E' questa l'opinione di Sergio Marchionne circa l'acquisizione della restante parte di Chrysler da parte di Fiat. Lo ha annunciato inaugurando il nuovo impianti di Kokomo in Indiana, che diventerà il centro mondiale della produzioni di trasmissioni. Fiat possiede ora 58,5 per cento di Chrysler, mentre il resto è in mano al fondo pensioni del sindacato Uaw. Fiat potrebbe utilizzare i 10 miliardi di euro nel suo bilancio per acquistare la quota del trust Uaw, o potrebbe prendere in prestito i soldi, ha detto Marchionne. "La mia preferenza è quella di essere una sola società - ha detto ancora Marchionne - apparteniamo l'una all'altra".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata