Fiat, Marchionne: Da Fitch nessuna sorpresa, confermati i target

Torino, 19 ott. (LaPresse) - "Non credo che dovremo rivedere i target del 2012". Lo ha detto l'ad di Fiat Sergio Marchionne alla presentazione a Torino delle nuove Lancia Thema e Voyager. "Il declassamento di Fitch non è stata una sorpresa", ha spiegato. "State vedendo che i downgrade - ha aggiunto - sono distribuiti su più settori, banche, Paesi. Ora il livello di incertezza è molto alto e non ci sorprende nulla. Quello che sta accadendo non ha impatto sui rendimenti, il mercato ha una sua visione di quello che è il profilo di rischio di questi asset, ci stiamo abituando a un nuovo modo di gestirlo, per questo siamo così attivi nella raccolta di capitale".

"Confermiamo l'Alfa negli Stati uniti nel 2013", ha proseguito, spiegando che "io non vedo il futuro con Fiat senza Chrylser, non me lo chiedete perchè non conosco Fiat senza Chrysler, non la divido in due. So che il futuro è buono, per il gruppo è buono, non vedo perchè dovremmo spostare i numeri per il 2012, la cosa importante è che nel 2011 saremo in linea con le aspettative".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata