Fiat: Marchionne conferma target 2011, assenza Fiom non è responsabilità del gruppo
(Finanza.com) Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo Fiat, ha confermato gli obiettivi per il 2011. L'occasione è stata la presentazione della nuova Panda presso lo stabilimento del Lingotto a Pomigliano d'Arco, in cui il manager italo-canadese ha promesso di mantenere gli impegni finanziari previsti per Fiat-Chrysler nel 2011. Per quanto riguarda il 2012, Marchionne ha ventilato la possibilità di confermare la forchetta stimata per il trading profit, anche se probabilmente le previsioni saranno riviste. Ok anche sul target 2014 di vendere sei milioni di vetture. L'Ad ha inoltre espresso la sua fiducia sulla mercato sudamericano e statunitense e sulla loro capacità di assorbire il rallentamento del mercato europeo. Infine, la mancata firma del nuovo contratto di lavoro da parte della Fiom, a detta di Marchionne, non è responsabilità di Fiat è non stata una scelta del gruppo torinese.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata