Fiat Industrial, Elkann: Fusione con Cnh maggiore operazione 2012

Torino, 30 mag. (LaPresse) - La fusione tra Fiat Industrial e Cnh "darà vita a un grandissimo gruppo operante nei capital goods" e questa è stata "la più grande operazione" avviata nel 2012. Lo ha detto il presidente e ceo di Exor, John Elkann, aprendo i lavori dell'assemblea dei soci della holding al Fiat Industrial Village di Torino. Elkann ha sottolineato che il gruppo dopo la fusione "produrrà un quarto dei trattori nel mondo" e che "in Cina sarà il più grande operatore di veicoli commerciali estero al mondo".

"Questa data del 2015 è perché Marchionne spera che molte delle cose saranno completate, però come abbiamo visto ci sono sempre molte cose da fare. E dunque sono convinto, avendo parlato anche con lui, che sarà ancora con noi per tanti anni a venire", ha detto John Elkann, a proposito dell'a.d. di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne. Elkann ha aggiunto che sono state poste le basi per la continuità manageriale dei gruppi del Lingotto e ha spiegato Richard Tobin, che sarà a.d. di Fiat Industrial dopo la fusione con Cnh, "è un esempio di questa continuità".

La fusione tra Fiat e Chrylser "è un primo passo importante: è una reltà globale e forte, e se ci sarà la possibilità di fare di più valuteremo perché, come abbiamo sempre detto, vogliamo essere un player globale", ha affermato il presidente di Fiat ed Exor, a margine dell'assemblea dei soci della holding della famiglia Agnelli, dove aveva detto agli azionisti: "Magari ci fossero altre opportunità come Chrysler".


© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata