Fiat, Bonanni: Faremo ricorsi legali, Napolitano si interessi al caso

Roma, 2 nov. (LaPresse) - "Penso che si sia gonfiata seppur su basi concrete la notizia sui 19 licenziamenti per nascondere la notizia importante degli investimenti. E' un gioco al massacro portato avanti da tempo. Tuttavia la Fiat ha sbagliato a fare autogol continuando il testa a testa con la Fiom dopo un'affermazione così importante come quella di proseguire con gli investimenti, ingaggiando una competizione forte con Audi e Bmw costruendo auto di lusso". E' il commento alla questione dei 19 licenziamenti a Pomigliano fatto in diretta a Tgcom24 dal segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni. "Faremo ricorsi legali - aggiunge - perché per noi non c'è fondamento e si tratta di lavoratori che hanno sottoscritto un accordo. Il presidente della Repubblica farebbe bene a interessarsi del problema della Fiat, ma il problema vero è che il sindacato deve trovare armonia". "Se Marchionne - conclude Bonanni - avrà avuto facile gioco nel dividere il sindacato, la Fiom gli ha dato un grande aiuto in materia di governabilità sindacale delle aziende".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata