Fiat, azienda decide stop a straordinari negli stabilimenti italiani

Torino, 19 giu. (LaPresse) - Fiat ha comunicato ai sindacati la decisione di sospendere tutte le attività straordinarie e di flessibilità negli stabilimenti italiani dei gruppi Fiat Chrysler Automobiles e Cnh Industrial, a partire dai 12 turni nello stabilimento Maserati di Grugliasco e dalla sospensione di tutte le attività in straordinario fino al mese di luglio. Lo si apprende da una nota diffusa da Fismic e Associazione quadri, che definiscono la situazione della trattativa sul contratto di gruppo "estremamente preoccupante". La decisione di Fiat sospende anche i 500 trasferimenti di lavoratori da Mirafiori a Grugliasco.

"Pertanto - affermano Fismic e Aqcf - chiediamo una immediata riconvocazione delle segreterie nazionali unitarie al fine di richiedere immediatamente la ripresa del dialogo con l'azienda che chiuda definitivamente il confronto sul Ccsl e possa permettere di riannodare la discussione con Fca e CnhI sugli investimenti". La riconvocazione, precisano i rappresentanti dei lavoratori, "può avvenire anche per via telefonica o telematica entro la giornata di domani venerdì 20 c.m., a causa dell'urgenza posta dalle conseguenze di quanto comunicato dalla direzione aziendale". "In assenza di un riscontro immediato a questa nostra - concludono Fismic e Aqcf - ci riteniamo liberi dagli impegni assunti nel comunicato unitario del 16 u.s. e metteremo in campo tutte le nostre forze affinché venga concluso al più presto il confronto e si ritorni al piano strategico illustrato da Fca e CnhI il 6-8 maggio a Detroit".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata