Fiat-Chrysler, Marchionne presenta nuova Jeep: in Italia da settembre

Balocco (Vercelli), 11 set. (LaPresse) - Sarà la nuova Jeep Renegade ad aggredire il segmento dei piccoli Suv per il gruppo Fiat Chrysler Automobiles. Una porzione di mercato che, secondo quanto spiegato dal responsabile del brand Jeep, Mike Manley, "varrà 2 milioni di vetture vendute a livello globale entro il 2015, di cui 700mila nell'area Emea", regione che include Europa e Medioriente. La Renegade, 'small Suv' con l'anima 4x4, è stata presentata oggi alla presenza dell'a.d. Di Fiat-Chrysler, Sergio Marchionne, al circuito per i test sperimentali di Balocco, in provincia di Vercelli. Marchionne ha definito la vettura nata dal lavoro congiunto del Lingotto e Auburn Hills come "il primo esempio di un impegno internazionale di rilancio che comincia dai siti produttivi italiani". Renegade è infatti la prima Jeep prodotta fuori dagli Stati Uniti, uscendo dalle linee dello stabilimento lucano di Melfi e, ha aggiunto Manley, "è il modello ideale per competere nel segmento dei Suv". Anche con il suo apporto, ha sottolineato il capo del brand, "spero di potervi dire a fine 2014 che abbiamo venduto 1 milione di veicoli in un solo anno", rispetto alle 700mila del 2013.

La Renegade debutta sul mercato italiano a settembre, il primo 'porte aperte' è previsto il 27 del mese, con un prezzo di listino di 20mila euro. Poi da ottobre sarà in alcuni dei principali mercati europei, tra cui Germania, Francia e Spagna. Il modello sarà disponibile in 11 colori, con 7 tipi esclusivi di cerchi, e 4 allestimenti, ovvero Sport, Longitude, Limited e Trailhawk. In Italia, tuttavia, non sarà commercializzato l'allestimento Sport. Il piccolo Suv è caratterizzato da interni ricercati e da un'ampia gamma di motori (1.4, 1.6, 2.0, 2.4). Il capo ingegnere dell'area Emea di Jeep, Mauro Pierallini, ha spiegato che "dopo 5 anni, ormai, Fiat e Chrysler sono due realtà integrate: tutto quello che riguarda la veste off-road è stato sviluppato negli Stati Uniti, mentre le applicazioni per la versione diesel sono state fatte in Italia". Insieme con la 500X, che sarà presentata al Salone di Parigi, la Renegade dovrebbe saturare la produzione dello stabilimento di Melfi, che "ha una capacità di 400mila unità a regime", ha detto Marchionne, senza voler precisare il target di produzione. "Il numero andrebbe sparato, la complessità di questa macchina non permette di farlo", ha dichiarato l'a.d., assicurando che a Melfi "assorbiremo quello che abbiamo".

Il designer di Jeep, Brian Nielander, ha spiegato che le linee dello 'small Suv' sono state disegnate cercando un punto d'incontro tra la Wrangler e il Grand Cherokee, per mantenere i tratti distintivi del brand Jeep. La Renegade dovrebbe essere commercializzato da novembre in Turchia, dal primo trimestre del prossimo anno negli Stati Uniti e in Cina, mentre a primavera la Renegade sarà venduta nei mercati con guida a destra. Della fase di lancio, in Italia, fa parte l'esclusiva 'Opening Edition', disponibile solo per i primi clienti. In meno di tre mesi le concessionarie hanno già inoltrato 1.500 richieste. Nel 2013 Jeep ha venduto nell'area Emea 53.500 vetture, più che raddoppiando le 20.900 unità del 2010. Da inizio 2014 le vendite nella regione mostrano un incremento del 30,9%, mentre in Italia il dato è ancora migliore ed equivale a un balzo delle auto immatricolate del 36,9%.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata