Ferrovie, piano da 94 miliardi in 10 anni
Mazzoncini: "Si creeranno 21mila nuovi posti di lavoro annui"

Investimenti per 94 miliardi con l'obiettivo di raddoppiare il fatturato in dieci anni, passando dai 9 miliardi di incassi previsti quest'anno a 17,6 miliardi nel 2026. E' il piano industriale di Fs presentato dall'amministratore delegato del gruppo Renato Mazzoncini. La gran parte degli investimenti, ha spiegato, saranno dedicati alle infrastrutture, che assorbiranno 73 miliardi; altri 14 saranno destinati al materiale rotabile, mentre 7 saranno dedicati allo sviluppo tecnologico. C'è già la copertura per i primi 58 miliardi di euro, ha sottolineato Mazzoncini. Il nuovo piano industriale, ha annunciato l'ad, permetterà di creare "21mila nuovi posti di lavoro annui aggiuntivi per le opere in più rispetto a ciò che era già stato programmato". Per il primo dicembre si partirà col cantiere della Napoli-Bari, e Ferrovie dello Stato sono pronte a lavorare anche al Ponte sullo Stretto annunciato dal permier Renzi.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata