Ferrari, Montezemolo confermato presidente, nominato nuovo cda

Maranello (Modena), 24 mar. (LaPresse) - L'assemblea degli azionisti di Ferrari ha approvato il bilancio record del 2013 e nominato il nuovo cda che ha confermato Luca Cordero di Montezemolo alla presidenza. Lo si legge in una nota. Nel nuovo consiglio, che rimane in carica nel triennio 2014-2016, sono stati confermati gli attuali amministratori Luca di Montezemolo, Piero Ferrari, Amedeo Felisa, Al Mubarak Khaldoon Khalifa, Alfredo Altavilla, Eduardo Humberto Cue, Sergio Marchionne, Richard Palmer e Marco Piccinini ai quali si aggiungono Harald J. Wester, Scott Garberding, Antonio Picca Piccon e Giorgio Fossati. Al termine dell'assemblea si è riunito il cda che ha confermato, oltre che Luca di Montezemolo presidente, anche Piero Ferrari vice presidente ed Amedeo Felisa amministratore delegato, attribuendo loro le relative deleghe.

Lasciano il board di Ferrari Gianni Coda, Sir Christopher Gent, Paolo Monferino e Lindsay Owen Jones ai quali il presidente Montezemolo, a nome di tutta l'assemblea, ha espresso un sentito ringraziamento per il loro contributo in tanti anni di presenza nel consiglio. L'assemblea ha anche nominato il nuovo consiglio sindacale, che è composto da Ignazio Carbone (sindaco effettivo e presidente), Paolo Piccatti e Piergiorgio Re (sindaci effettivi) a cui si aggiungono i sindaci supplenti Giorgio Cavalitto e Paolo Claretta Assandri. "Come anticipato nelle scorse settimane - ricorda Ferrari - la strategia di contenere il numero di vetture prodotte per preservare l'esclusività e il valore nel tempo ha dato ottimi risultati". Malgrado le vendite siano diminuite del 5,4% (6.922 vetture consegnate alla rete), il fatturato è salito a 2,3 miliardi di euro (+ 5%), l'utile della gestione ordinaria ha toccato i 363,5 milioni di euro (+ 8,3%) e l'utile netto i 246 milioni di euro (+5,4%). Tutti valori mai raggiunti prima, così come la posizione finanziaria industriale netta che, a fine 2013, è stata positiva per 1,36 miliardi di euro, la migliore di sempre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata