Ferrari, linea credito sindacata da 2,5 miliardi con 10 banche

Milano, 30 nov. (LaPresse) - Ferrari ha firmato una linea di credito sindacata da 2,5 miliardi di euro con un gruppo di dieci banche bookrunner. Lo annuncia una nota del Cavallino, che sottolinea che la linea di credito potrà essere utilizzata di volta in volta per finanziare le esigenze aziendali e il capitale circolante del gruppo Ferrari. Non sono previsti impegni a carico di Fca. Anzi, precisa il comunicato, l'operazione rappresenta un ulteriore passo verso la separazione di Maranello da Fiat-Chrysler. La facility comprende un bridge loan e un term loan di 2 miliardi di euro complessivamente e una linea di crecdito revolving di 500 milioni. I primi due saranno utilizzati per rifinanziare l'indebitamento verso Fca, per rimborsare altri debiti e per altre esigenze aziendali. Il bridge loan ha una durata di 12 mesi con un'opzione per la Ferrari di estenderlo una volta per un periodo di ulteriori sei mesi.

Ferrari, spiega ancora il comunicato, intende rifinanziare il bridge loan prima della sua scadenza con debito a lungo termine, incluso il ricorso al mercato dei capitali o altre operazioni finanziarie. Il term loan, che comprende la maggior parte del prestito, e la linea revolving, hanno ciascuno durata di 5 anni. Secondo Maranello l'operazione "conferma il forse sostegno prestato a Ferrari dalle principali banche di relazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata