Fca, Marchionne: Vogliamo piena occupazione Italia prima 2018
"L'azienda sta andando abbastanza bene e ora la priorità è riconquistare il podio stabilmente"

"Cercheremo di raggiungere la piena occupazione in Italia anche prima del 2018". Questo il proposito dell'ad Fca, Sergio Marchionne, intercettato dai giornalisti a margine dell'evento per il completamento della gamma delle nuove Tipo alle Officine 81 di Mirafiori. "Non ho cattive notizie da dare, l'azienda sta andando abbastanza bene e ora la priorità è riconquistare il podio stabilmente", ha aggiunto Marchionne. "Ovviamente abbiamo condiviso i piani con Renzi da tempo, sa benissimo cosa stiamo facendo", ha rirmarcato l'ad. In merito all'ex stabilimento di Fca di Termini Imerese, in Sicilia, che sta ripartendo nell'automotive, Marchionne ha spiegato: "Sono sempre contento quando la gente lavora, se potremo aiutarli lo faremo". L'a.d. ha sottolineato come quello stabilimento per Fca non fosse più sostenibile a livello logistico e di costi.

GOOGLE? NIENTE DA DIRE OGGI. "No comment, non abbiamo niente da dire oggi". Marchionne risponde così a chi gli chiedeva a proposito delle indiscrezioni sulle trattative con Alphabet, la casa madre di Google, per innovazioni tecnologiche. A chi insisteva sulla possibilità di un'auto a guida autonoma, Marchionne ha risposto che "la vedremo velocemente se il discorso di Google è vero".

SENZA RCS PULIZIA STRATEGICA. A proposito dell'uscita da Rcs, con la redistribuzione delle proprie azioni del gruppo editoriale ai soci della casa auto, Marchionne ha dichiarato: "Abbiamo raggiunto una pulizia strategica nel gruppo. Il settore non è materia nostra, tecnicamente non ha niente a che vedere con l'auto, sono importanti i momenti in cui era importante averlo".

ALLEANZE. Per una eventuale fusione di Fca con un altro costruttore "il passo è cambiato completamente, bisogna farlo in modo più tranquillo". L'a.d. Fca risponde così ai giornalisti che gli chiedevano se il gruppo abbia riaperto le porte a un negoziato con Gm. Marchionne ha ribadito che General Motors sarebbe la "migliore soluzione" per un'eventuale un'alleanza, ma ci sono altri partner possibili per Fca. Su Gm Marchionne ha aggiunto ancora che "bisogna essere in due per trattare: non ci hanno invitato e noi continuiamo sulla nostra strada". "La questione alleanze è strategica per l'industria - ha aggiunto - prima o poi bisognerà farla".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata