Fca, Marchionne incontra la presidente Rousseff e membri del governo brasiliano

Roma, 3 set. (LaPresse) - L'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, si è incontrato a Brasilia con membri del governo brasiliano, il presidente Dilma Rousseff, il vice presidente Michel Temer, il ministro delle Finanze, Joaquim Levy, e il ministro dell'Industria e del Commercio estero, Armando Monteiro, per valutare l'attuale situazione economica del Paese e le prospettive per il futuro. Gli incontri sono avvenuti a margine di uno dei viaggi che l'amministratore delegato intraprende regolarmente in Brasile per esaminare l'andamento del gruppo.

"Incontri di aggiornamento sugli sviluppi della situazione economica dei mercati - spiega una nota - rientrano nella normale attività dell'amministratore delegato e rivestono un ruolo essenziale nello sviluppo di scenari di business accurati". Il Brasile è il secondo maggior mercato per il gruppo, dietro gli Stati Uniti. Nel Paese sono presenti stabilimenti di Fiat, Jeep, Magneti Marelli e Teksid per un totale di 19 impianti industriali, 5 centri di ricerca e sviluppo, 42.000 dipendenti e ricavi pari a 35 miliardi di real brasiliani nel 2014 (pari ad oltre 10 miliardi di dollari Usa). Il gruppo ha in essere un sostanziale piano di investimenti in Brasile per un totale di 15 miliardi di real brasiliani nel triennio 2013-2016.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata