Fca, Furlan: Nuove assunzioni sono positive, ma il merito non va solo al Jobs act

Roma, 8 giu. (LaPresse) - L'annuncio di nuove assunzioni e delle stabilizzazioni in Italia da parte di Fca "un fatto estremamente positivo", anche se bisogna ricordare che non dipendono solo da Jobs act e sgravi contributivi, "ma sono il frutto degli accordi innovativi e responsabili sottoscritti dalla Cisl, in particolare dalla Fim Cisl, insieme ad altri sindacati, con l'azienda". Lo sostiene la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan. Gli accordi, prosegue Furlan, "hanno permesso proprio i nuovi investimenti, modificando l'organizzazione del lavoro ed i processi di produzione con la piena condivisione dei lavoratori".

"L'annuncio di nuove mille assunzioni della Fca negli stabilimenti italiani è un fatto estremamente positivo, insieme alla stabilizzazione dei 1500 dipendenti assunti a Melfi edail rientro della cassa integrazione e dei contratti di solidarietà in tutti gli stabilimenti entro il 2018", dice la leader sindacale. "Il fatto che una grande azienda come Fca continui ad assumere lavoratori, soprattutto giovani - continua Furlan - è importante non solo per il futuro dell'azienda automobilistica ma per tutto il sistema-paese. Speriamo che ci siano altre imprese che seguano l'esempio della FCA di investire nel nostro paese, con prodotti competitivi, innovativi e di alta qualità".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata