Fca, Fismic: Smentiti i 'gufi', presto annunci su Cassino e Mirafiori

Roma, 12 gen. (LaPresse) - Le nuove assunzioni a Melfi da parte di Fca sono "una notizia che attendevamo da tempo, che smentisce tutte le voci di un disimpegno nell'Italia della multinazionale automobilistica". E' il commento in una nota di Roberto Di Maulo, segretario generale della Fismic, in merito all'assunzione di 1.500 lavoratori nel sito lucano per far fronte alla forte richiesta di mercato dei nuovi modelli Jeep Renegade e 500X. "Ora attendiamo che tutti i gufi e gli uccelli del malaugurio che prevedevano la fine dell'industria automobilistica nazionale facciano un adeguato mea culpa", prosegue Di Maulo.

Per il leader sindacale "si tratta solo di un antipasto delle buone notizie che attendono i lavoratori della Fca in Italia: dopo i 200 euro di una tantum dati ai lavoratori della Maserati di Grugliasco, dopo le circa 100 assunzioni dello stabilimento VM di Cento (Ferrara), dopo la consistente diminuzione delle ore di cassaintegrazione, nei prossimi mesi le buone notizie coinvolgeranno i lavoratori della stabilimento di Cassino, dove stanno iniziando le produzioni della Giulia e anche i lavoratori di Mirafiori, entro l'estate, torneranno a lavoro per produrre il Suv della Maserati". "La Fismic ha sempre creduto e ha sottoscritto gli accordi sindacali, dopo Pomigliano in avanti, ed oggi i frutti della nostra lungimirante azione sindacale vengono raccolti. Abbiamo ottenuto maggiore occupazione stabile ed il mantenimento del settore manifatturiero automotive in Italia", conclude Di Maulo.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata