Fca: Ci difenderemo con forza da accuse governo Usa su emissioni
Causa civile intentata dal governo americano

Fca "sta analizzando" la causa civile intentata dal governo Usa per le emissioni diesel, "ma è contrariata dalla decisione del Dipartimento di Giustizia di avviare questa azione legale". Lo si legge in una nota diffusa da Fca Us, che sottolinea che "la società intende difendersi con forza, in particolare contro eventuali accuse" di aver "deliberatamente tramato per installare impianti di manipolazione per aggirare i test sulle emissioni negli Stati Uniti". La casa italo-statunitense sottolinea che "nonostante l'avvio della causa", Fca "continuerà a collaborare con l'Epa e il Carb per risolvere le preoccupazioni delle agenzie in modo rapido e amichevole". 

"Fca Us - si legge nel comunicato - collabora da mesi con la U.S. Environmental Protection Agency (Epa) e il California Air Resources Board (Carb), compresi approfonditi test dei veicoli, per chiarire questioni concernenti la tecnologia di controllo delle emissioni utilizzata dalla società nei MY 2014-2016 dei modelli diesel Jeep Grand Cherokee e Ram 1500".

Come comunicato da Fca Us già la settimana scorsa, "la società ha sviluppato software di controllo delle emissioni aggiornati che ritiene risolvano le preoccupazioni dell'Epa e del Carb ed ha ora formalmente depositato presso le autorità competenti la richiesta di certificazione delle emissioni diesel per i MY 2017 del Jeep Grand Cherokee e Ram 1500". "Previa approvazione da parte dell'Epa e del Carb, Fca Us intende installare i suddetti software di controllo delle emissioni aggiornati anche sui MY 2014-2016 dei modelli diesel Jeep Grand Cherokee and Ram 1500", spiega ancora il gruppo.

Fca Us ritiene che "le preoccupazioni delle due agenzie concernenti le calibrazioni dei suddetti veicoli sarebbero così risolte. Fca Us prevede che tali calibrazioni del software aggiornate miglioreranno le prestazioni dei MY 2014-2016 dei suddetti veicoli in termini di emissioni senza alcun impatto sulle prestazioni e consumi".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata