Fca: Al lavoro per attivare linea credito per sostenere Automotive italiano

Roma, 16 mag. (LaPresse) - "Fca Italy Spa, alla luce delle recenti indiscrezioni di stampa, conferma di avere avviato una procedura con il Governo italiano (il ministero dell'Economia e Finanze e il ministero dello Sviluppo economico) per l'ottenimento di una garanzia da Sace, l'agenzia italiana per il credito all'export (parte del gruppo a partecipazione statale Cassa Depositi e Prestiti Spa), il tutto secondo quanto previsto dal cosiddetto decreto Liquidità recentemente emanato". Lo comunica la società in una nota. "A tale riguardo è stato avviato un dialogo con Intesa Sanpaolo, la maggiore banca italiana, per il perfezionamento di una linea di credito a tre anni, destinata esclusivamente alle attività italiane del Gruppo Fca e al sostegno della filiera dell'automotive in Italia, composta da circa 10mila piccole e medie imprese, a seguito alla riapertura degli stabilimenti italiani, avviata a fine aprile", sottolinea il comunicato. "In base ad un innovativo meccanismo, applicato inizialmente alla filiera automotive, tutte le erogazioni derivanti dalla linea di credito sarebbero gestite attraverso conti correnti dedicati, accesi con Intesa San Paolo al solo scopo di supportare la gestione operativa dei pagamenti alla filiera italiana dei fornitori, sostenendone i livelli di liquidità e garantendo al contempo la ripartenza delle produzioni e gli investimenti negli impianti italiani. In base alle disposizioni del Decreto Liquidità l'ammontare della linea di credito dovrebbe essere pari al 25% del fatturato consolidato delle società industriali del gruppo Fca in Italia e cioè fino a 6,3 miliardi di euro". (Segue)

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata