Exor, utile 2013 oltre 2 mld con cessione Sgs, dividendo 0,335 euro

Torino, 9 apr. (LaPresse) - Exor ha chiuso il 2013 con un utile consolidato di 2,084 miliardi di euro, in forte aumento rispetto ai 298,3 milioni dell'esercizio precedente. Lo si legge nella nota con i conti della holding del gruppo Agnelli, che sottolinea che la variazione positiva deriva principalmente dall'incremento delle plusvalenze nette realizzate l'anno scorso per 1,52 miliardi di euro, di cui 1,534 miliardi dalla vendita dell'intera partecipazione in Sgs. Il cda di Exor propone all'assemblea un dividendo di 0,3350 euro per ciascuna azione, per un totale di massimi 74,5 milioni. A livello di bilancio separato Exor Spa ha chiuso l'esercizio 2013 con un utile di 92,7 milioni di euro (150,5 milioni nel 2012). Al 31 dicembre 2013 la posizione finanziaria netta consolidata del sistema holdings del gruppo Exor è positiva per 1.281,2 milioni di euro ed evidenzia una variazione positiva di 1.807,1 milioni rispetto al saldo negativo di 525,9 milioni registrato a fine 2012. La variazione è dovuta principalmente alla cessione di Sgs per un controvalore netto di 2.003,7 milioni.

ELKANN: PRONTI A NUOVI INVESTIMENTI PER CRESCERE. "Siamo fiduciosi nelle prospettive dei nostri investimenti. Se dovessero richiedere nuovi capitali per crescere ancora ed essere redditizi, saremmo più che felici di assicurarglieli". Lo scrive il presidente di Exor, John Elkann, nella lettera indirizzata agli azionisti della holding del gruppo Agnelli. Elkann sottolinea che "i nostri investimenti finanziari hanno generato nel 2013 un guadagno medio del 18,2%. La parte preponderante è rappresentata dal fondo Black Ant sul quale abbiamo registrato un ritorno del 23%. Nel secondo e terzo trimestre abbiamo aumentato i nostri investimenti finanziari acquistando titoli di singole società, principalmente americane e attive nel settore finanziario". Elkann annuncia inoltre che l'assemblea dei soci si terrà il 22 maggio presso lo stabilimento 'Maserati di Grugliasco, del gruppo Fiat.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata