Ex Ilva, governo: "Base per accordo ma Mittal rinunci al recesso"

Nota congiunta di Palazzo Chigi, Mise e ministero dell'Economia sul futuro dell'impianto di Taranto

L'intesa tecnica tra ArcelorMittal e l'ex Ilva è un "passo importante" che ha posto basi per arrivare a un nuovo rapporto contrattuale con "la concreta possibilità di un investimento pubblico nella società che gestisce l’impianto". Lo sottolinea una nota congiunta di Palazzo Chigi, Mise e ministero dell'Economia. Nel testo, però si insiste sulla necessità della revoca, da parte di Mittal, del proposito di recesso e la rinuncia alla azione civile intrapresa presso il Tribunale di Milano". "Il nostro obiettivo è - continua la nota - quello di fare del polo siderurgico di Taranto un leader europeo dell'acciaio verde, creando nel Mezzogiorno il primo esempio concreto di attuazione del Green New Deal".