Eurozona in deflazione nel 2015 con il petrolio a questi valori

Milano, 29 dic. (LaPresse) - L'impatto di un calo del prezzo del petrolio del 10% genera un effetto sulla dinamica annua dei prezzi al consumo tra 0,2% e 0,3% dopo 4 trimestri, mentre un deprezzamento del cambio effettivo del 5% dovrebbe spingere verso l'alto l'inflazione area euro di due/tre decimi dopo un anno. E' quanto riporta il Centro Studi di Intesa Sanpaolo nelle sue previsioni per il 2015 citando i modelli Bce e Ocse Interlink. Quindi, il centro sudi rivede le sue stime sull'inflazione area euro in media 2015 a 0,5% da una precedente stima di 0,9% e all'1,0% nel 2016 da 1,3%. L'inflazione a dicembre 2016 resterebbe all'1,2%. In uno scenario di rischio con il petrolio a 60 dollari a barile, l'area euro andrebbe in deflazione nel 2015 e l'inflazione resterebbe sotto l'1,0% anche nel 2016.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata